MEDIO ORIENTE
 
Medio Oriente: Abbas, no a "soluzioni provvisorie"
 
 
Bruxelles, 23 giu 2016 13:03 - (Agenzia Nova) - I palestinesi rifiutano "soluzioni provvisorie" alla crisi in Medio Oriente, in quanto coinciderebbero con "una perdita di tempo". Lo sottolinea il presidente dell'Autorità nazionale palestinese (Anp), Mahmoud Abbas, intervenendo oggi presso il Parlamento europeo a Bruxelles. "Siamo a favore della soluzione due stati: vogliamo creare lo stato di Palestina sul territorio della Cisgiordania nelle frontiere del 1967, con capitale Gerusalemme Est" ha precisato Abbas. Il presidente dell'Autorità nazionale palestinese si è anche espresso a favore di uno scambio di territori con Israele, "se bilanciato e nell'ambito di determinati limiti". Secondo Abbas inoltre bisogna occuparsi del problema dei profughi, anche sulla base delle risoluzioni dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu) e dell'iniziativa di pace araba che ha chiesto una soluzione equa per il problema. "Non vogliamo cancellare nessuno dalla carta geografica", ha ribadito Abbas secondo cui la "continua negazione dei diritti dei palestinesi serve solo agli estremisti".

Abbas ha ricordato che "l'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp) ha riconosciuto lo stato di Israele già nel 1993". Il presidente dell'Autorità nazionale palestinese ha escluso con decisione la creazione di uno stato palestinese con delle frontiere provvisorie. "Auspichiamo che l'iniziativa di pace araba, approvata a Beirut nel 2002, sia applicata senza modifiche", ha precisato Abbas. Quest'ultimo si è anche detto favorevole al ripristino della Commissione tripartita a guida Usa, con l'Unione europea come quarto membro. Secondo Abbas in generale l'Ue è "un attore importantissimo", anche per via delle relazioni bilaterali e degli accordi commerciali in essere con Israele. Abbas ha anche ringraziato il "nobile sforzo" che ha condotto alla conferenza ministeriale di Parigi per la pace in Medio Oriente. "E' auspicabile che questo primo sforzo – ha detto Abbas – consenta di organizzare una conferenza internazionale sulla pace in virtù delle risoluzioni pertinenti del Consiglio di sicurezza dell'Onu e dell'iniziativa di pace araba". (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..