SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: sottosegretario De Vincenti, Baku svolge ruolo di "cerniera" fra Europa e Asia
Roma, 13 giu 2016 14:45 - (Agenzia Nova) - Italia e Azerbaigian sono "due paesi chiave delle rispettive aree geografiche" nel tenere i legami tra Europa e Asia, nell'ambito dei quali Baku svolge "un ruolo di cerniera fondamentale". Lo ha dichiarato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti, a conclusione dela quarta sessione della commissione intergovernativa sulla cooperazione economica Italia-Azerbaigian, in corso alla Farnesina. "L'interscambio fra i due paesi è sempre più importante, per noi è importante soprattutto il versante delle importazioni, con una prevalenza dell'energia, ma ci sono degli spazi per ulteriori scambi commerciali dall'Azerbaigian all'Italia", ha detto De Vincenti. In tal senso, una "posizione strategica" è occupata dall'integrazione energetica e, in particolare, dal progetto di Gasdotto transadriatico (Tap), nell'ambito del quale l'Italia ha svolto "un ruolo di leadership" nel raggiungimento dell'accordo intergovernativo con la Grecia e l'Albania e nell'interazione continua con il governo azero. "Il Tap non ha subito un iter burocratico semplice, ma via via il processo è stato sbloccato e il decreto sblocca-Italia ha consentito di ottenere l'autorizzazione unica. Stiamo seguendo da vicino il superamento dei passaggi burocratici da compiere per realizzare l'opera e creare un punto di approdo in Italia del gasdotto. Lo scorso 13 maggio c'è stato l'avvio concreto dei lavori del gasdotto, ottemperando alla scadenza del 16 maggio, e il 17 maggio c'è stata l'inaugurazione della posa del primo tratto", ha aggiunto De Vincenti. Quanto alle relazioni fra i due paesi, il sottosegretario ha ricordato "gli importanti incontri bilaterali" fra il premier Matteo Renzi e il presidente azero Ilham Aliyev, nel 2014 e nel 2015, che hanno rappresentato delle "occasioni per rilanciare la cooperazione economica in vari settori, ma anche sul piano politico. L'Italia intende infatti svolgere un ruolo fondamentale nel rafforzare i legami tra Azerbaigian e Ue" e in autunno il ministro Paolo Gentiloni sarà a Baku "proprio per sostenere questo processo". (Mam)
ARTICOLI CORRELATI