SLOVENIA

 
 

Slovenia: mercato azionario di Lubiana acquisito dalla Borsa valori di Zagabria

Lubiana, 17 lug 2015 17:30 - (Agenzia Nova) - La Borsa valori di Lubiana sarà controllata dalla piazza affari di Zagabria: è questo il risultato del contratto sottoscritto dal gruppo austriaco Cee Stock Exchange Group (Ceeseg),che gestisce dal 2008 la Borsa valori slovena, con il mercato azionario di Zagabria. Il valore economico dell’accordo non è stato reso noto, ma la Ceeseg ha ceduto con questo contratto il 100 per cento della piazza affari di Lubiana alla controparte croata. La borsa di Lubiana è parte del gruppo Ceeseg insieme a quelle di Vienna, Budapest e Praga. I negoziati tra la Borsa di Zagabria e l'austriaca Cee Stock Exchange Group, titolare del cento per cento delle azioni della Borsa di Lubiana, sono andate avanti per diversi mesi.

La testata slovena "Finance" ha avanzato l'ipotesi che la Borsa di Zagabria si è interessata all’acquisizione della Borsa di Lubiana, in ragione della piattaforma di commercio Xetra utilizzata da quest'ultima. Dopo l’accordo di ieri, l’ultimazione della transazione è attesa ora per l’ultimo quadrimestre dell’anno come ribadisce un comunicato della Borsa di Zagabria.“Con l’approvazione delle autorità di regolamentazione di entrambi i paesi ed in considerazione dell’aumento di capitale della borsa di Zagabria, la transazione sarà ultimata nell’ultimo quadrimestre dell’anno”, si legge nel comunicato.

Le due parti contraenti si sono accordate per non rendere pubblico il valore economico dell’operazione ma fonti interne al Ceeseg, riportate dall’agenzia slovena “Sta”, rivelano che la Borsa di Zagabria avrebbe presentato “un’offerta molto attrattiva”. Il quotidiano finanziario “Finance” ha citato fonti non ufficiali secondo cui il prezzo di vendita si aggirerebbe tra 1 milione di euro e 1,5 milioni. Questa cifra sarebbe solo una parte dei 47 milioni di euro con i quali la Borsa di Vienna, poi trasformata nel gruppo Ceeseg, ha acquisito nel 2008 il mercato azionario di Lubiana; dapprima acquisendo il controllo dell’81 per cento e poi salendo al 100 per cento.

Con questa operazione la Borsa di Zagabria verrà ricapitalizzata per finanziare l'acquisto della Borsa di Lubiana. Secondo il sito d'informazione "Poslovni dnevnik", la ricapitalizzazione avrà un valore di 1.98 milioni di euro, di cui 1.45 milioni di euro serviranno all'acquisto della piazza affari mentre le azioni rimanenti verranno quotate presso la piazza affari di Zagabria. La presidente del mercato azionario di Zagabria Ivana Gazic ha detto che "alla ricapitalizzazione non parteciperanno tutti gli azionisti attuali, ma ci attendiamo l'ingresso nella struttura di nuovi azionisti, per lo più fondi d'investimento e fondi pensionistici". Una parte della somma necessaria per l'acquisto della Borsa di Lubiana verrà comunque finanziata con mezzi propri di Zagabria. E' inoltre possibile attendersi anche un secondo giro di ricapitalizzazione della piazza affari di Zagabria.

Il quotidiano “Slovenia Times” rivela come le Borse di Lubiana e Zagabria abbiano alle spalle una lunga storia di cooperazione, ad esempio per quanto riguarda l’organizzazione di eventi per attrarre potenziali investitori. La Borsa valori di Vienna e quella di Zagabria hanno anche firmato una lettera di intenti per lanciare una partnership finalizzata alla condivisione della tecnologia per il trading: il mercato azionario di Vienna fornirà a quello di Zagabria sistemi per gli scambi commerciali, software e competenze tecniche. “Abbiamo un eccellente rete di legami di cooperazione nell’Europa centrale, dell’est e del sud est. Siamo lieti di poter espandere ulteriormente questa rete”, ha dichiarato Petr Koblic, membro del consiglio direttivo del gruppo Ceeseg, che ha aggiunto “Lubiana continuerà a beneficiare dei servizi e delle sinergie che abbiamo fornito negli scorsi anni”.

La Gazic ha dichiarato che i mercati azionari di Zagabria e di Lubiana condividono simili percorsi di sviluppo e quadri finanziari con aspetti comuni. “Gli investitori in questi due mercati spesso li considerano come uno solo e gli investitori croati hanno considerevoli interessi nelle aziende slovene”, ha detto la Gazic, aggiungendo di attendersi che l’operazione porti effetti positivi sia negli scambi che nel mercato capitale. L’operazione dovrebbe dunque avere risvolti positivi nel giro di affari di entrambi i mercati azionari. L’agenzia di stampa “Sta” riporta che i risultati del mercato azionario di Lubiana erano stati positivi lo scorso anno con un profitto di 279,480 euro.

Il totale del giro d’affari nel 2014 è stato pari a 683 milioni di euro per la Borsa di Lubiana mentre la controparte di Zagabria ha fatto registrare circa 514 milioni di euro. La capitalizzazione dei mercati delle azioni quotate nella Borsa di Lubiana alla fine di giugno è stata di 5,9 miliardi di euro con un volume d’affari mensile di circa 60 milioni di euro. Le aziende più importanti quotate nel mercato azionario sloveno risultano essere l’azienda farmaceutica Krka, quella di telecomunicazioni Telekom Slovenije e la compagnia energetica Petrol. Per quanto riguarda la Borsa di Zagabria il principale proprietario risulta essere Investco con il 9,9 per cento seguito da Interkapital con l’8,6 per cento, mentre le poste croate controllano il 20 per cento attraverso le proprie sussidiarie. (Lus)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE