CREDITO

 
 

Credito: Portogallo, governo garantisce iniezione di 476 milioni capitale a Novo Banco

Lisbona, 27 nov 2020 15:57 - (Agenzia Nova) - Il governo portoghese rispetterà tutti i suoi impegni relativi a Novo Banco, nato nel 2014 dal crollo della banca Espirito Santo (Bes) e detenuto al 75 per cento dalla società statunitense Lone Star, dopo che i partiti di opposizione avevano bloccato un'iniezione di capitale di 476 milioni di euro. In base al contratto concordato per la sua vendita a Lone Star nel 2017, il Fondo di risoluzione statale deve iniettare fino a 3,9 miliardi di euro se si verificano alcune perdite derivanti dalla vendita di attività tossiche ereditate dal crollo della Bes. Novo Banco, che è in perdita, ha scaricato i crediti in sofferenza, gli immobili e le attività non strategiche nell'ambito degli impegni di ristrutturazione concordati con Bruxelles e il Fondo di risoluzione ha già iniettato quasi 3 miliardi di euro nella banca per coprire tali perdite. Pertanto, il governo del primo ministro, Antonio Costa, ha proposto in Parlamento il versamento di altri 476 milioni per il 2021. Il ministro delle Finanze, Joao Leao, ha rassicurato che lo Stato rispetterà i suoi obblighi nei confronti della banca. (Spm)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE