Esteri

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

I fatti del giorno - Asia (2)

Roma, 07 set 12:00 - (Agenzia Nova) - Cina: Mongolia interna, nuova politica educativa non eliminerà l'insegnamento della lingua mongola - Il governo locale della Lega di Xilin gol nella Mongolia Interna ha rilasciato una dichiarazione in cui spiega che il nuovo regolamento scolastico introdotto di recente non porterà alla cancellazione delle lezioni in lingua mongola, né segna la fine delle politiche volte ad aiutare gli studenti delle minoranze etniche. La dichiarazione è stata rilasciata dopo che il governo della Mongolia Interna, che il mese scorso ha rilasciato nuove norme sull'istruzione, affermando che gli studenti che entrano nella prima elementare nelle scuole primarie e medie delle minoranze etniche useranno libri di testo nazionali unificati per la lingua e la letteratura cinese e che i corsi si sarebbero tenuti in mandarino. Il nuovo regolamento ha sollevato le preoccupazioni di alcuni genitori, che sono stati fuorviati dalle voci secondo cui il nuovo regolamento avrebbe sostituito la lingua mongola con il "putonhua", la lingua parlata e scritta nazionale, e che la nuova politica avrebbe reso più difficile l'accesso agli studenti delle minoranze etniche alle università. "I libri di testo nazionali unificati in lingua e letteratura cinese sono per gli studenti idonei del primo anno delle scuole primarie e medie nelle scuole di insegnamento della lingua mongola. Altre materie saranno ancora insegnate nella lingua mongola e l'istruzione bilingue in queste scuole non viene eliminata. (segue) (Res)
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE