CORONAVIRUS

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Coronavirus: Ferraris (Terna) a "La Stampa", siamo al sicuro dal rischio scalate

Roma, 03 apr 08:49 - (Agenzia Nova) - L'impegno globale verso la transizione energetica in atto e il piano di investimenti da 7,3 miliardi che dovrebbe fare di Terna l'hub energetico del Mediterraneo. Ma anche la situazione della rete al tempo del coronavirus. E, a maggior ragione, visto il crollo dei corsi azionari, il necessario impegno dello Stato per continuare a garantire il controllo di un asset strategico per il Paese. Luigi Ferraris, dal maggio 2017 amministratore delegato e direttore generale di Terna, fa il punto in una intervista con "La Stampa" sul gestore della rete elettrica italiana controllato dal Tesoro attraverso Cdp. E spiega cosa vuol dire gestire la rete elettrica ai tempi del coronavirus. "Il nostro compito è garantire la sicurezza del sistema elettrico e la continuità del servizio. Ancor più oggi con l'emergenza sanitaria. Quindi la prima cosa che mi preme sottolineare è che la rete è al sicuro, la situazione sotto controllo". Nessun problema per il calo dei consumi dovuto alle tante attività che si sono fermate. "Stiamo registrando un calo dei consumi più o meno del 20 per cento. Diciamo che è paragonabile al calo che abbiamo durante le canoniche festività di Pasqua. Tutto nella norma. L'importante è che gli impianti di generazione siano sempre pronti a erogare la potenza richiesta. E una situazione che richiede attenzione, ma Terna si è mossa per tempo". "Già il 22 febbraio - continua - ho attivato il nostro comitato di crisi che, da allora, si riunisce regolarmente tutti i giorni. Abbiamo anche sfruttato le opportunità che offre lo smart working. Il 70 per cento dei nostri dipendenti, cioè 2.800 persone, lavora da casa. Il nostro sistema informatico ha registrato, senza intoppi, fino a 2.600 connessioni contemporaneamente". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE