CINA

 
 
 

Cina: coronavirus, deceduto Li Wenliang, giovane medico che aveva dato l'allarme sull'epidemia

Pechino, 06 feb 16:37 - (Agenzia Nova) - È deceduto a Wuhan a causa del coronavirus Li Wenliang, 34 anni, medico cinese che per primo aveva lanciato l'allarme dell'epidemia nella capitale della provincia centrale cinese dello Hubei. Il giovane medico all'inizio era stato sospeso dal suo incarico per aver "diffuso voci" dopo aver pubblicato un avviso sui social media a fine dicembre su un gruppo di casi di malattia simil-influenzale che era stato curato nel suo ospedale. Sette pazienti erano in quarantena e i sintomi della malattia gli ricordavano la Sars (Sindrome respiratoria acuta grave). Li ha invitato i colleghi a indossare indumenti protettivi al lavoro. Quattro giorni dopo è stato convocato presso l'Ufficio di pubblica sicurezza locale accusato di "fare commenti falsi" e di disturbare l'ordine sociale. Gli è stato detto che se avesse continuato a parlare della malattia sarebbe stato "portato davanti alla giustizia".

Secondo i resoconti dei media cinesi il giovane medico all'inizio di gennaio ha curato una donna con glaucoma senza rendersi conto che era anche una paziente affetta da coronavirus: sembra essere stato infettato proprio durante l'operazione. Il 10 gennaio ha iniziato a tossire e ha sviluppato la febbre. Due giorni dopo era in ospedale e anche i suoi genitori si sono ammalati. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE