BRASILE
Mostra l'articolo per intero...
 
Brasile: Amazzonia, deforestazione cresciuta del 92 per cento nel 2019 rispetto al 2018 (2)
 
 
Brasilia, 12 ott 00:40 - (Agenzia Nova) - Tra i nove stati brasiliani che ospitano parte della foresta amazzonica, le terre indigene situate a Mato Grosso, Pará, Amazonas e Rondonia sono quelle che appaiono maggiormente nell'elenco delle 30 popolazioni indigene maggiormente colpite dal fuoco. Secondo il ricercatore dell'Istituto di ricerca sull'Amazzonia (Ipam), Anne Alencar, intervistata dal quotidiano "G1", l'aumento degli incendi in queste terre può essere spiegato solo dall'invasione del terre da parte dei speculatori e dalla mano dell'uomo. Alencar ha sottolineato che l'Amazzonia ha registrato i più alti tassi di precipitazioni degli ultimi quattro anni. Considerando che non esiste il rischio di incendi spontanei per gli esperti mettono in relazione gli incendi alla deforestazione criminale. Dallo scorso agosto il paese è stato interessato da un'ondata di incendi senza precedenti. Dallo scorso 23 agosto è in corso un'operazione delle forze armate, disposta dal governo brasiliano per dare supporto alle amministrazioni locali nella lotta agli incendi. Tuttavia, nonostante le misure intraprese, l'ondata di incendi non è stata arrestata e la velocità di disboscamento non ha conosciuto frenate. Secondo i dati diffusi ieri mattina, 2 ottobre, dall'Istituto di ricerca spaziale (Inpe), infatti, il disboscamento della foresta pluviale amazzonica a settembre 2019 è avanzato il 58 per cento più rapidamente rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente ed è raddoppiato rispetto alla media registrata negli ultimi 4 anni. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..