SIRIA
 
Siria: Fds, cinque esponenti Is sarebbero fuggiti da carcere dopo raid turco
 
 
Beirut, 11 ott 20:02 - (Agenzia Nova) - Cinque esponenti dello Stato islamico sotto il controllo delle milizie curde Unità di protezione dei popoli (Ypg) sarebbero riuscite a fuggire da un luogo di detenzione nella Siria nordorientale dopo che la zona è stata colpita da un bombardamento delle Forze armate turche. Lo ha annunciato sui social media Marvan Qamishlo ufficiale delle Forze democratiche siriane (Fds). "Cinque terroristi sono fuggiti dal centro di detenzione di Jirkine nei pressi del villaggio di Navkur dopo un bombardamento vicino alla prigione", ha sottolineato. In precedenza lo Stato Islamico ha rivendicato la responsabilità dell’attentato con autobomba avvenuto oggi nella città a maggioranza curda di Qamishli, nella Siria nord-orientale che ha ucciso almeno sei persone, tra cui civili. In una dichiarazione rilasciata su Telegram il gruppo jihadista ha annunciato che una cellula “ha fatto esplodere un'autobomba parcheggiata vicino a una posizione militare curda a Qamishli”. La versione fornita dallo Stato islamico contrasta con quella fornita dal Centro informazioni del Rojava su Twitter secondo cui sarebbero state due le autobomba fatte detonare nella città: una prima auto nera sarebbe esplosa con un timer, mentre un secondo veicolo sarebbe successivamente saltato in aria con a bordo un attentatore suicida di fronte al ristorante Omeri, uno dei più popolari in città. All’esterno del locale erano parcheggiate tre auto delle Forze siriane democratiche (Fds), l’alleanza militare a maggioranza curda contro cui la Turchia ha avvito lo scorso 9 ottobre l’offensiva “Fonte di pace”.

(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..