SIRIA
 
Siria: Ankara condanna dichiarazioni del portavoce Unhcr su "zone sicure"
 
 
Ankara, 11 ott 15:00 - (Agenzia Nova) - Il ministero degli Esteri turco ha condannato con forza la dichiarazione del portavoce dell’Alto commissariato Onu per i rifugiati, Adrian Edwards, che ha paragonato le operazioni militari in corso nel nord della Siria con il massacro di Srebrenica. Lo riferisce l’agenzia di stampa turca “Anadolu” citando una nota del ministero degli Esteri. Lo scorso 9 ottobre, in concomitanza con il lancio dell’operazione “Fonte di pace” lanciata dalla Turchia nel nord della Siria contro le milizie curde Unità di protezione dei popoli (Ypg) per istituire una zona di sicurezza lungo il confine siro-turco, Edwards ha dichiarato in un’intervista a “Voice of America”: “Se guardiamo storicamente a ciò che è accaduto in zone sicure dobbiamo ricordare a quanto accaduto nei Balcani e altrove. In quegli episodi le cosiddette zone sicurezza non si sono dimostrate affatto sicure. Quindi, è assolutamente istituire una forma alternativa di protezione per tutti gli sfollati”, ha dichiarato Edwards facendo un implicito riferimento al massacro di Srebrenica come un esempio di una cosiddetta zona sicura che non ha funzionato. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..