LIBIA
 
Libia: Fratoianni (Leu), Copasir chiarisca su rapporti opachi tra Italia e trafficanti libici
 
 
Roma, 11 ott 14:52 - (Agenzia Nova) - Nicola Fratoianni, di Sinistra italiana-Liberi e uguali, scrive in una nota che "per fare chiarezza ed individuare eventuali responsabilità o comportamenti non adeguati assunti da parte delle autorità e delle figure istituzionali coinvolte per il nostro Paese, riteniamo fondamentale che il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica affronti la questione dei rapporti opachi tra Italia e milizie libiche". Il parlamentare ha scritto, insieme all'esponente del Partito democratico Matteo Orfini, al neo presidente del Copasir Raffaele Volpi, dopo l'accurata inchiesta del quotidiano "Avvenire". I due rappresentanti di Leu e Pd proseguono dicendo che "occorre verificare le ragioni per le quali sia stato invitato nel nostro Paese a partecipare ad incontri istituzionali un individuo come al-Bija, che risulterebbe svolgere attività illecite nel traffico dei migranti e si sarebbe macchiato di crimini e violenze. Vogliamo sapere soprattutto", concludono Fratoianni e Orfini, "se le agenzie di informazione e sicurezza italiane fossero informate e quali opportune e sistematiche verifiche svolgano sugli interlocutori libici delle nostre autorità, anche al fine di evitare loro di interloquire con criminali e trafficanti". (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..