ECUADOR
Mostra l'articolo per intero...
 
Ecuador: proteste anti-austerità, Perù e Cile ribadiscono sostegno a presidente Moreno (6)
 
 
Lima, 11 ott 12:18 - (Agenzia Nova) - La Conaie ha inoltre posto le dimissioni dei ministri dell’Interno e della Difesa, il ritiro del decreto che rimuove i sussidi al carburante e l’uscita dal paese del Fondo monetario internazionale (Fmi) come condizione per aprire al dialogo con il governo. La protesta continuerà “fino a quando l’Fmi non uscirà dal paese”, si legge in un comunicato firmato dal presidente della Conaie, Jaime Vargas. “Il dialogo chiesto dal presidente Lenin Moreno è una pagliacciata. Non dialogheremo con un governo assassino fino a quando non verranno soddisfatti questi requisiti: le dimissioni dei ministri dell’Interno e della Difesa, rispettivamente Maria Paula Romo e Oswaldo Jarrin, e il ritiro del decreto 883”. Il governo, per parte sua, ha posto il rilascio degli agenti come condizione per intavolare un dialogo. Secondo il governo anche 27 giornalisti sarebbero trattenuti dalla Conaie. (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..