AMBIENTE
Mostra l'articolo per intero...
 
Ambiente: ministro Costa a "Il Fatto Quotidiano", pronti 450 milioni (2)
 
 
Roma, 11 ott 09:59 - (Agenzia Nova) - E' scomparsa anche la riduzione dei Sussidi Ambientali dannosi. "C'è un motivo tecnico. Nel Nadef, la nota di aggiornamento del Def, si parla già dei sussidi ed è stata approvata e deliberata dal Consiglio dei ministri. Sarei stato un narciso, oltre che antigiuridico, a ribadirla. Il taglio è dove è giusto che sia, sarà ora il Tesoro a fare le sue valutazioni". Cosa auspica? "Scelte di buon senso. Che la riduzione ci sia, anche se più lenta (la bozza prevedeva un calo del 10 per cento l'anno, quasi 2 miliardi) ma costante. E che si salvaguardino le categorie minacciate assicurando loro magari una compensazione pari al sussidio tolto". Via anche il potenziamento della Valutazione d'impatto ambientale, con l'inserimento della Valutazione dell'impatto sanitario. Una norma chiaramente legata anche a Ilva. "La Vis ha un motivo tecnico e giuridico: non era urgente ed era una norma di carattere strutturale. Il rischio era che fosse cassata. La inseriremo nel Collegato ambientale alla legge di Stabilità". E ora? "Voglio migliorare la norma in fase di conversione. Dare contributi sugli ecocompattatori delle città, inserire un premio per quella più verde d'Italia e pianificare meglio con il ministero dell'Istruzione i programmi sull'educazione ambientale. Una cosa poi mi rende orgoglioso". Cosa? "Abbiamo stanziato 450 milioni di soldi del ministero. Arrivano dalle aste verdi, quelle che rispondono al principio "chi inquina paga". Presi da lì e indirizzati su programmi ambientali e virtuosi", ha concluso Costa. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..