UCRAINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Ucraina: ministro Esteri Prystaiko, presto verranno riconsegnate navi sequestrate dopo scontro Kerch (2)
 
 
Kiev, 11 ott 09:58 - (Agenzia Nova) - Lo scontro del 25 novembre 2018 tra Russia e Ucraina nel Mar d'Azov culminò con la confisca di tre navi ucraine da parte delle forze russe, insieme a tutto l’equipaggio; alcuni dei marinai di Kiev rimasero inoltre feriti dai colpi provenienti dai vascelli russi. Per la prima volta dall’inizio della crisi ucraina nel 2014, le forze armate dei due paesi si scontrarono in maniera diretta, senza il coinvolgimento di gruppi paramilitari e milizie private da parte russa. Tre navi ucraine, le navi da pattugliamento classe Gurza-M Berdyansk e la Nikopol e il rimorchiatore Yany Kapu, erano partite da Odessa dirette al porto di Mariupol, nel Mar d’Azov. Spostandosi in prossimità della costa della Crimea, le tre imbarcazioni furono intercettate da navi russe, che gli impedirono successivamente l’accesso attraverso lo Stretto di Kerch dopo un breve conflitto a fuoco. Le autorità di Mosca non negarono la dinamica dello scontro, attribuendo la responsabilità dell’incidente ad una “provocazione ucraina”. I marinai arrestati sono stati liberati lo scorso 7 settembre, nell'ambito dello scambio di prigionieri fra Russia e Ucraina. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..