AUTONOMIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Autonomia: Ruocco a "Il Quotidiano del Sud", stabiliremo criteri oggettivi per la spesa
 
 
Roma, 11 ott 10:00 - (Agenzia Nova) - E' cominciata ieri ufficialmente in Parlamento l'operazione verità sui conti delle Regioni, con la prima audizione del direttore dell'Agenzia delle Entrate Antonio Maggiore. Era il 15 giugno - primo governo Conte, alleanza Lega e Movimento Cinquestelle, riforma delle autonomie con distribuzione massiccia di deleghe al Nord - quando Carla Ruocco, deputata grillina e presidente della commissione Finanze della Camera dei deputati, invocò a gran forze un'indagine conoscitiva. Il varco fu aperto dal "Quotidiano del Sud", cifre alle mano, raffronti e analisi hanno scoperchiato ciò che veniva tenuto nascosto. Ora il disvelamento dei numeri avverrà in un organismo parlamentare, quello tecnicamente più importante quando si parla di fondi dello Stato e della loro collocazione. 'Pure mettendoci il carico dell'inefficienza - disse prima dell'estate il presidente della commissione Finanze - perché sarebbe assurdo dire che al Sud tutto fila liscio e che non ci sono pecche amministrative, abbiamo una parte del Paese che è sempre più ricca e l'altra che è sempre più povera. Com'è possibile, se il Nord conferisce fiumi di denaro al Sud? Pur volendo metterci il carico dell'inefficienza, della corruzione, dello spreco, comunque non ci siamo. Non è solo una questione di divario, nel Mezzogiorno c'è una contrazione continua. E chiaro che alla base di tutto c'è un calcolo sbagliato, dei criteri sbagliati'. Oggi annuncia in una intervista a "il Quotidiano del Sud L'Altravoce dell'Italia" che "la riforma dell'autonomia secondo i criteri di equilibrio potrebbe essere approvata entro quattro, cinque mesi". (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..