LEGGE BILANCIO
Mostra l'articolo per intero...
 
Legge Bilancio: viceministro Castelli ad "Avvenire", sulla famiglia c'è bisogno di tempo
 
 
Roma, 11 ott 09:59 - (Agenzia Nova) - "I 14 mesi di governo con la Lega ci hanno insegnato che la logica del 'tutto e subito' è illusoria e inefficace. Ora stiamo lavorando per fare 'meglio il prima possibile', ma abbiamo bisogno di tempo". Laura Castelli, viceministra all'Economia, conferma in una intervista ad "Avvenire" che l'assegno unico per i figli rientrerà nel quadro triennale della legge di Bilancio e assicura che l'intenzione del governo è di unificare in un unico provvedimento le misure specifiche in favore di famiglie e figli. Dopo le aperture di vari esponenti dell'esecutivo come si spiega il rinvio dell'assegno unico? "Nessun rinvio. Il Parlamento ha approvato una risoluzione della maggioranza al Def con un impegno a riordinare gli strumenti esistenti nell'arco del prossimo triennio e farli confluire in un'unica misura, ma contiamo di concludere questo lavoro molto prima. Questo governo agisce con prospettiva programmatica. Semplificare comporta più sforzi rispetto a inventarsi un nuovo bonus, come hanno fatto troppi governi in passato. Senza contare che i vari incentivi, sparpagliati e senza un riordino, risultano difficili da utilizzare". Nella manovra ci sarà spazio, invece, per la lotta all'azzardo? Le indiscrezioni sul decreto fiscale parlano di una pioggia di proroghe in arrivo: dalle concessioni all'aggiornamento degli apparecchi... "Proseguiremo nel percorso virtuoso che abbiamo iniziato. Stiamo cercando di unire la lotta alle scommesse con quella all'evasione fiscale imponendo pagamenti digitali per l'offerta di azzardo a cui oggi è possibile accedere in contanti. Una cosa è certa: sulla lotta all'azzardo il M5s si batterà per effettuare passi avanti, non all'indietro". (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..