LIBANO
Mostra l'articolo per intero...
 
Libano: contingente italiano e Carabinieri portano terapia multisistemica in acqua per bambini disabili (2)
 
 
Beirut, 10 ott 18:18 - (Agenzia Nova) - Tramite una valutazione mirata delle peculiarità e degli aspetti disfunzionali di ciascun soggetto, il protocollo utilizza l’elemento acquatico come mezzo per agevolare il raggiungimento degli obiettivi terapeutici e, progressivamente, l’integrazione con il gruppo di riferimento. L’iniziativa Cimic del contingente italiano, attualmente su base Brigata Aosta, impegnato nella Missione Unifil, che proseguirà anche in futuro con i contingenti italiani di prossimo avvicendamento, ha ricevuto una spinta propulsiva grazie alla fattiva collaborazione con le autorità locali e con il Centro per disabili “Al Hanan” di Abbasyah, attraverso la protezione dell’infanzia e l’aiuto ai genitori meno abbienti, con il precipuo scopo di offrire le medesime possibilità di inserimento nella vita quotidiana anche a bambini affetti da patologie neuro-psicologiche. Il legame fra la comunità locale ed il contingente internazionale della Missione Unifil, ed in particolare con il contingente italiano, sta diventando, giorno dopo giorno, sempre più forte e sempre più profondo. I caschi blu italiani continuano nella loro incessante opera di sostegno alla popolazione locale tra concretezza dei progetti realizzati e la necessità di ascoltare, costantemente, le autorità locali per la pianificazione di fabbisogni e necessità future.
Per gli organizzatori, il successo di questa iniziativa è il risultato di un lavoro svolto in costante simbiosi tra militari e istituzioni locali, frutto della sensibilità maturata in questi anni da Unifil e dalla migliore società libanese. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..