POLONIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Polonia: Commissione Ue deferisce a Corte giustizia per regime disciplinare giudici (4)
 
 
Bruxelles, 10 ott 16:50 - (Agenzia Nova) - Gli eventi in Polonia hanno indotto la Commissione europea ad avviare, nel gennaio 2016, un dialogo con il governo polacco e ad attivare quindi, il 20 dicembre 2017, la procedura di cui all'articolo 7, paragrafo 1, del Trattato sull'Ue. Il processo si basa su un dialogo continuo tra lo Stato membro interessato e la Commissione, la quale tiene informati il Parlamento europeo e il Consiglio con regolarità. Inoltre il 2 luglio 2018 la Commissione ha avviato una procedura d'infrazione nei confronti della Polonia per la legge sulla Corte suprema, anche in quel caso a motivo del regime di pensionamento previsto e del relativo effetto sull'indipendenza della Corte suprema. Il 24 settembre 2018 la Commissione ha deciso di deferire il caso alla Corte di giustizia dell'Ue che ha emesso la sentenza definitiva il 24 giugno 2019. Secondo la Corte l'abbassamento dell'età pensionabile dei giudici della Corte suprema è in contrasto con il diritto dell'Ue e viola il principio di inamovibilità dei giudici e di conseguenza quello dell'indipendenza della magistratura. Il 29 luglio 2017 la Commissione ha avviato una procedura d'infrazione nei confronti della Polonia per la legge sulla giurisdizione ordinaria, anche in quel caso a motivo del regime di pensionamento previsto e del relativo effetto sull'indipendenza della magistratura. Il 20 dicembre 2017 la Commissione ha deciso di deferire il caso alla Corte di giustizia dell'Ue. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..