SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: generale Graziano, importante integrazione euro-atlantica della Macedonia del Nord
 
 
Skopje, 10 ott 15:00 - (Agenzia Nova) - Il processo di integrazione nelle istituzioni euro-atlantiche della Macedonia è importante dal punto di vista militare. Lo ha detto il presidente del Comitato militare dell’Ue, generale Claudio Graziano, in un’intervista all’agenzia di stampa macedone “Mia” in occasione della sua visita nel paese. Occasione in cui l’alto ufficiale ha incontrato il ministro della Difesa macedone Radmila Shekerinska e il capo di Stato maggiore Vasko Gjurchinovski. Secondo il generale Graziano, il “paese sta entrando” di fatto nella Nato e nell'Ue. “Sebbene ciò sia positivo, l'equilibrio sta cambiando e sono probabili più attacchi informatici”, ha affermato l’ex capo di Stato maggiore italiano. Rispetto ai rischi di forti campagne di disinformazione in Macedonia del Nord prima della sua piena adesione all'Alleanza atlantica, il generale ha affermato che quando un paese entra nella Nato, “inizia ad attirare più attenzione”. Parte dell'essere professionale è continuare a svilupparsi, ha aggiunto. "Più vicina è l’adesione di un paese alla Nato e maggiori sono i rischi per la sua sicurezza cibernetica", ha evidenziato il generale Graziano. “Quando parliamo al telefono, dobbiamo sempre pensare che qualcuno possa ascoltare e forse vogliono ascoltare. Più sei importante, più fai parte del sistema, più vogliono ascoltare", ha chiarito. Il generale Graziano, nel corso dell’intervista, ha espresso apprezzamento per la professionalità e la capacità dei militari della Macedonia del Nord, che ha guidato durante alcune missioni della Nato, come quella Isaf in Afghanistan. “Sono qui per la prima volta come presidente del Comitato militare dell'Ue perché la Macedonia del Nord sta già partecipando a missioni e operazioni dell'Ue e perché il processo di ingresso nell'Ue è sostenuto dalle istituzioni dell'Ue in un momento cruciale”, ha detto il generale secondo cui la Macedonia del Nord ha soddisfatto tutti i requisiti richiesti per ottenere il via libera per l’avvio dei negoziati di adesione nell’Unione europea. “Ora – ha aggiunto – ovviamente, spetta agli Stati membri approvare un processo che, per me, in quanto militare, è estremamente importante, perché la Macedonia del Nord fa parte dell'Europa e molto è stato fatto. Come ha affermato ieri il ministro della Difesa, vi è un forte desiderio e ambizione di aumentare la partecipazione delle forze della Macedonia del Nord alla missione di politica di sicurezza e di difesa comune”, ha sottolineato il presidente del Comitato militare dell’Ue. (Mas)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..