BOSNIA
 
Bosnia: rappresentante musulmano Dzaferovic, diritti umani non sono rispettati nel nostro paese
 
 
Sarajevo , 10 ott 12:09 - (Agenzia Nova) - La Bosnia-Erzegovina è un paese in cui i diritti umani vengono infranti e in cui è ancora presente molta discriminazione. Lo ha dichiarato oggi il rappresentante musulmano nella presidenza tripartita bosniaca Sefik Dzaferovic durante la conferenza sul futuro europeo dei Balcani occidentali e i diritti umani che si svolge a Sarajevo. Secondo quanto riferito dal sito di informazione "Klix", Dzaferovic ha ricordato che in base a una sentenza del Tribunale per i diritti umani di Strasburgo, "i diritti umani delle persone che non appartengono a uno dei tre popoli costitutivi (ovvero i serbi, i croati o i bosniaci musulmani) non sono rispettati, dato che queste persone non hanno accesso alla Camera dei popoli e alla presidenza del paese". Dzaferovic ha inoltre ribadito che "i popoli costitutivi subiscono a propria volta delle discriminazioni, dato che i bosniaci musulmani e i croati non hanno tutti i diritti nell'entità serba e i serbi non godono di tutti i diritti nell'entità musulmana e croata". (Bos)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..