ECUADOR
Mostra l'articolo per intero...
 
Ecuador: proteste anti-austerità, ministro Interno si scusa per uso lacrimogeni (2)
 
 
Quito, 10 ott 11:44 - (Agenzia Nova) - I disordini nei pressi delle università sono iniziati nella serata di lunedì 7, con l'arrivo dalle periferie dei rappresentanti delle comunità indigene in protesta contro il pacchetto di misure per l'austerità voluto dal governo a inizio mese. Nella serata di ieri il presidente della Confederazione delle nazionalità indigene dell’Ecuador (Conaie), Jaime Vargas, ha dichiarato di avere tenuto una riunione con esponenti delle Nazioni Unite per denunciare gli eccessi compiuti dalle forze di sicurezza durante le proteste in corso nel paese. “L’unica cosa che abbiamo chiesto alle Nazioni Unite è di essere garanti dei diritti umani e di denunciare quello che sta accadendo”, ha detto Vargas parlando alla stampa. Il presidente della Conaie, riferisce il quotidiano “El Comercio”, ha inoltre ribadito che la condizione per avviare un dialogo con il governo è il ritiro del decreto 883, che elimina i sussidi ai carburanti. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..