FINESTRA SUL MONDO
 
Finestra sul mondo: Spagna, Sanchez difende pluralismo Catalogna
 
 
Madrid, 10 ott 11:33 - (Agenzia Nova) - Alle vigilia della sentenza della Corte suprema spagnola contro i leader indipendentisti della Catalogna, il premier ad interim Pedro Sanchez ha difeso da Barcellona "un progetto politico pluralista e una Spagna riconosciuta nella sua diversità”. Il leader del Partito socialista operaio spagnolo (Psoe) ha promesso che se riuscirà a governare dopo le elezioni del 10 novembre, si occuperà delle "richieste urgenti e dei bisogni dei comuni catalani". Come scrive il quotidiano spagnolo “El Pais”, nel suo secondo comizio elettorale a Barcellona, Sanchez ha cambiato registro e non ha fatto allusione alla "fermezza" dello Stato contro i reati commessi dalla Generalitat, né ha minacciato l’applicazione dell’art.155 che scioglierebbe di fatto nuovamente il governo Catalano. Il suo discorso è stato più conciliante, poche ore dopo che il presidente della Generalitat Quim Torra è tornato a scommettere sulla disobbedienza del Parlamento dopo la sentenza che deciderà il futuro dei leader indipendentisti accusati di ribellione e sedizione per aver convocato e celebrato il 1° ottobre di due anni fa il referendum che sancì la secessione della Catalogna dal Regno di Spagna e una dichiarazione unilaterale d’Indipendenza lasciata in sospeso. (Sit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..