TURCHIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia: comandante curda Abdullah al "Corriere della Sera", resisteremo e siamo pronti a chiedere aiuto ad Assad
 
 
Roma, 10 ott 09:30 - (Agenzia Nova) - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan vuole creare una fascia di sicurezza profonda una trentina di chilometri nella Siria settentrionale. Tuttavia il suo obiettivo è quello di eliminare la presenza organizzata dei curdi. Lo ha dichiarato al “Corriere della Sera” Nesrin Abdullah, comandante di spicco e portavoce delle Unità Femminili di Protezione Popolare (o Ypj), commentando l’offensiva “Fonte di pace” lanciata ieri dalle Forze armate turche nella parte settentrionale della Siria. “Ci stanno attaccando. Sono in corso vergognosi bombardamenti. Noi curdi siamo pronti, ci difenderemo in ogni modo", ha dichiarato la Abdullah. La comandante delle Ypj ha sottolineato che i curdi sono consapevoli del potere dell’esercito turco: “Noi curdi siamo abituati a combattere contro nemici più forti. Abbiamo 600 chilometri di confine in comune con la Turchia, un territorio dove è facile applicare le tecniche della guerriglia. Comunque non abbiamo scelta”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..