VATICANO
Mostra l'articolo per intero...
 
Vaticano: De Franssu (Ior) a "Il Sole 24 Ore", nessuna guerra sul controllo delle risorse finanziarie
 
 
Roma, 10 ott 09:26 - (Agenzia Nova) - "La riforma delle finanze e dello Ior è un processo voluto e avviato da Papa Francesco. Noi operiamo cercando di fare il nostro dovere al meglio, e in silenzio". Jean-Baptiste Douville de Franssu, presidente dell'Istituto per le Opere di Religione, in carica dal luglio 2014, dopo oltre cinqueanni di silenzio concede la sua prima intervista a "Il Sole 24 Ore", e affronta - senza entrare nel segreto istruttorio - anche il tema dell'inchiesta resa pubblica la scorsa settimana che ha portato alla sospensione di cinque dipendenti vaticani riguardo a operazioni finanziarie su immobili De Franssu, francese, 56 anni, assieme al direttore generale Gian Franco Mammì e sotto la vigilanza della Commissione Cardinalizia, ha portato avanti in questi anni una riforma dell'Istituto che oggi, sulla base di certificazioni, risulta conforme alle norme e alle prassi che a livello di comunità internazionale regolano gli e nti che svolgono attività finanziaria a livello professionale. de Franssu rilascia l'intervista - già concordata in occasione dell'uscita del nuovo Statuto e dell'adesione al circuito Sepa - dentro il suo ufficio del Torrione Niccolò V, che affaccia sul colonnato del Bernini. Fuori dalle mura si parla di una guerra dentro la Curia. Quanto accaduto è parte di questa guerra? "Non c'è nessuna guerra. Siamo semplicemente pubblici ufficiali che hanno applicato la legge, ottemperando all'obbligo di segnalare- proprio a tutela delle istituzioni - anomalie riscontrate durante l'operatività quotidiana". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..