SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Siria, Iran si oppone a “qualsiasi aggressione turca” in territorio siriano
 
 
Teheran, 09 ott 15:30 - (Agenzia Nova) - L’Iran si opporrà a “qualsiasi aggressione turca contro il territorio siriano”. Lo ha dichiarato il ministero degli Esteri iraniano in un comunicato, commentando l’annuncio da parte della Turchia dell’operazione contro Stato islamico e milizie curde nel nord della Siria dopo il ritiro delle forze statunitensi. Il comunicato del ministero degli Esteri iraniano fa seguito alla conversazione telefonica tra il titolare del dicastero, Mohammad Javad Zarif, e l’omologo turco Mevlut Cavusoglu, avvenuta il 7 ottobre scorso. Nella dichiarazione, il ministero degli Esteri iraniano ha ribadito che la presenza delle forze degli Usa in Siria è “sempre stata illegittima”, osservando che la “decisione di ritirare le truppe” doveva avvenire “molto prima”. Allo stesso tempo, la Repubblica islamica “sta seguendo da vicino le notizie relative al possibile ingresso truppe turche nel territorio siriano e ritiene che se ciò si verificherà, si tradurrà in danno materiale”. Il ministero degli Esteri di Teheran ha aggiunto che l’Iran è “pronto a stabilire contatti immediati con funzionari turchi e siriani per risolvere le divergenze in modo pacifico”. In questo contesto, per l'Iran fungono da basi per i negoziati “il rispetto dell'integrità territoriale e della sovranità nazionale della Siria” e l'accordo di Adana del 1998. Conclusa da Ankara e Damasco, l'intesa pone fine alle incursioni turche in territorio siriano contro i miliziani del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk). (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..