SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Ecuador, proteste anti-austerità, governo apre a mediazione internazionale per porre fine a crisi
 
 
Quito, 09 ott 15:15 - (Agenzia Nova) - Il governo dell’Ecuador si è detto aperto a una possibile mediazione internazionale per porre fine alle proteste in corso nel paese da circa una settimana. Lo ha dichiarato ieri il segretario alla presidenza, Juan Sebastian Roldan, secondo quando riferisce il quotidiano “El Comercio”. L’esecutivo, ha dichiarato, è aperto alla possibilità che le Nazioni Unite, la Chiesa cattolica o le università del paese possano dialogare con il movimento indigeno. Tuttavia, ha sottolineato il segretario, il governo non cederà a ricatti. “La violenza non può essere la condizione per prendere decisioni”, ha detto il segretario. Secondo quanto riferisce il quotidiano era atteso per ieri a Quito l’arrivo di circa 20 mila membri della confederazione delle nazionalità indigene (Conaie). Jaime Vargas, presidente dell’organizzazione, aveva dichiarato che non dialogheranno con il governo, a meno che non venga ritirato il decreto che ha eliminato i sussidi ai combustibili. (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..