SERBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Serbia: ministro Interno Stefanovic, combatteremo per evitare che Kosovo entri in Interpol (7)
 
 
Belgrado, 09 ott 14:11 - (Agenzia Nova) - Una nota del governo kosovaro accusava la Serbia di aver condotto "una campagna selvaggia" contro l'adesione del paese all'organizzazione. "Con la sua campagna selvaggia ancora una volta la Serbia dimostra che è contro il Kosovo e contro l'idea della normalizzazione dei rapporti", si leggeva nella nota di Pristina, secondo cui il voto dell'assemblea generale è stato "un favore ai crimini ed ai criminali, ragione per cui nessuno dovrebbe essere felice di questa decisione". Il governo guidato dal premier Ramush Haradinaj ringrazia tutti i paesi che hanno votato a favore dell'adesione del Kosovo all'Interpol "cercando di aiutare Pristina in questo importante processo". La nota concludeva rimarcando che il Kosovo continuerà il suo lavoro per il rafforzamento della sua statualità e per l'adesione all'Interpol. Il voto è stato commentato in quella giornata anche dall'ambasciata statunitense a Pristina, secondo la quale l'adesione del Kosovo all'Interpol non riguarderebbe il riconoscimento dell'indipendenza del paese ma il rafforzamento della sicurezza nei Balcani e nel mondo. In una nota diffusa dall'ambasciata si leggeva che "la polizia del Kosovo è un istituzione pienamente integrata e capace, che ha dimostrato di poter aiutare a smantellare organizzazioni di terroristi internazionali, criminali nello spazio cibernetico, e nel contrabbando di droghe, armi ed esseri umani". (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..