SERBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Serbia: ministro Interno Stefanovic, combatteremo per evitare che Kosovo entri in Interpol (4)
 
 
Belgrado, 09 ott 14:11 - (Agenzia Nova) - Secondo quanto dichiarato il 20 novembre 2018 dal ministro degli Esteri serbo, Ivica Dacic, la mancata adesione del Kosovo all'Interpol è "una grande vittoria" per la Serbia. In una conferenza stampa congiunta con il presente serbo Aleksandar Vucic, Dacic ha detto di non voler "essere modesto". "Vucic è modesto, ma io non lo sarò, questa è una grande vittoria per la Serbia e per il popolo serbo. Questo è l'indicatore che non si può ottenere niente con la forza, che non si può più fare senza un accordo con la Serbia. Hanno tentato con la forza di entrare nell'Unesco e nell'Interpol contro tutte le regole del diritto internazionale. Ho detto loro chiaramente 'non mettetevi in mostra, non andate incontro alla vergogna, non andate incontro a una debacle'. Volevo salvarli dalla vergogna", ha detto Dacic aggiungendo che "adesso qualcuno deve spiegare" l'affermazione di Pristina secondo cui sono 116 i paesi che hanno riconosciuto il Kosovo, laddove l'Interpol ha 192 membri. "Dove sono quei 116 paesi di cui parla Pristina e che avrebbero riconosciuto il Kosovo?", ha domandato Dacic aggiungendo che adesso si vede chiaramente "chi ha detto la verità e chi mentiva". Dacic ha infine osservato che la vittoria della Serbia "è enorme" tenendo conto "di quali gradi potenze avevamo contro", di quanto queste conducessero operazioni di lobby a favore di Pristina "e di quanto con forti somme di denaro venisse pagato l'ingresso del cosiddetto Kosovo nell'Interpol". (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..