GRECIA-TURCHIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Grecia-Turchia: ministro Esteri Dendias, da Ankara “diplomazia delle cannoniere” (8)
 
 
Atene, 09 ott 11:01 - (Agenzia Nova) - Si è svolta lo scorso 26 settembre a Nicosia la cerimonia per la firma degli accordi sulla concessione di nuove licenze per la ricerca e lo sfruttamento degli idrocarburi nella Zona economica esclusiva (Zee) di Cipro. Gli accordi sono stati siglati dal ministero dell'Energia cipriota con la società italiana Eni, la francese Total e la sudcoreana Kogas. L'accordo è stato siglato alla presenza del ministro dell'Energia cipriota Giorgos Lakkotrypis. Le nuove licenze sono relative al blocco 7, assegnato a Eni e Total; ad un accordo per i blocchi 8 (sempre tra Eni e Total), 2,3 e 9 (assegnati a Eni, Kogas e Total).Per la licenza del blocco 7, le due società hanno una quota del 50 per cento ciascuna. Inoltre, Total riceverà dall'Eni una quota del 20 per cento per i blocchi 2 e 9 e del 30 per cento per il blocco 3 e del 40 per cento per il blocco 8. Con i nuovi contratti, Eni rimane il principale stakeholder nei blocchi 2, 3 e 9 con una quota del 60 per cento nel blocco 2, una quota del 50 per cento nel blocco 3 e un 60 per cento nel blocco 9. Parlando dopo la cerimonia della firma, Lakkotrypis ha definito la firma di oggi uno "sviluppo importante" nel programma energetico dell'isola. Il ministro ha anche affermato che le compagnie lavoreranno entro tempistiche prestabilite. (segue) (Gra)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..