MALI
Mostra l'articolo per intero...
 
Mali: ambasciatore Usa all’Onu, “pochi progressi in attuazione accordo di pace” (2)
 
 
New York, 09 ott 10:29 - (Agenzia Nova) - Sulla stessa lunghezza d’onda il rappresentante delle Nazioni Unite in Mali, Mahamat Saleh Annadif, secondo il quale “sono stati compiuti progressi significativi nell'attuazione dell'accordo, in particolare per quanto riguarda le riforme politiche e istituzionali, le questioni di difesa e sicurezza e le questioni di sviluppo socio-economico”. Anche l'ambasciatore del Mali presso le Nazioni Unite, Issa Konfourou, ha parlato di “progressi sostanziali” nel processo di attuazione dell’accordo di pace. “Siamo nella giusta direzione” ha detto, ammettendo tuttavia che l'insicurezza e i problemi finanziari ostacolino l'attuazione dell'accordo di pace. Il Mali è precipitato nel caos il 21 marzo 2012, quando un colpo di Stato ha fatto cadere il presidente Amadou Toumani Toure, consentendo ai tuareg di conquistare il nord del paese e ai gruppi islamici, alcuni dei quali legati ad al Qaeda, di estendere la loro azione. L’intervento delle truppe francesi, nel 2013, ha impedito ai gruppi jihadisti di raggiungere la capitale Bamako. Ad oggi, tuttavia, intere zone nel nord del paese sfuggono ancora al controllo delle forze maliane e internazionali presenti nel paese, nonostante l’accordo di pace tra governo centrale e ribelli tuareg siglato nel giugno 2015. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..