HONG KONG
Mostra l'articolo per intero...
 
Hong Kong: quattordici persone arrestate per violazione regolamento anti-maschera (4)
 
 
Hong Kong, 09 ott 07:32 - (Agenzia Nova) - Il capo esecutivo di Hong Kong, Carrie Lam, ha dichiarato questa settimana di non escludere una richiesta di aiuto al governo cinese, nel caso le violente proteste anti-democratiche in corso nella ex colonia britannica dovessero proseguire a dispetto delle misure emergenziali varate dall'amministrazione locale. Lam ha precisato che al momento le autorità cittadine reputano di poter gestire la situazione in maniera autonoma; l'ad di Hong Kong ha anche aggiunto di non avere in programma l'introduzione di nuovi provvedimenti, facendo leva sui vasti poteri emergenziali attribuitigli dal parlamento cittadino. L'entrata in vigore del divieto per i manifestanti di indossare maschere ha scatenato quattro giorni di proteste nel fine settimana, ma da ieri la situazione nella città pare essere tornata temporaneamente alla calma. Ieri un membro del gabinetto di Lam, Ip Kwok-him, ha ventilato l'idea di un blocco selettivo dell'accesso a Internet per impedire l'organizzazione delle proteste, che sono prive di una leadership consolidata e vengono organizzate tramite forum online e servizi di messaggistica criptati. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..