Esteri
Mostra l'articolo per intero...
 
I fatti del giorno - Africa sub-sahariana (3)
 
 
Roma, 08 ott 17:00 - (Agenzia Nova) - Energia: Mozambico, firmato accordo di investimento iniziale in progetto Gnl di Rovuma - Il governo del Mozambico e il consorzio Mozambico Rovuma Venture – joint venture formata da Eni, ExxonMobil e Cnodc – hanno firmato oggi la decisione di investimento iniziale per il progetto di gas naturale liquefatto (Gnl) di Rovuma, nella provincia settentrionale di Cabo Delgado. Alla cerimonia, come riferisce il quotidiano “O Pais”, ha partecipato il presidente mozambicano Filipe Nyusi il quale ha definito l’accordo una “pietra miliare” in vista della decisione di investimento finale che sarà annunciata nel 2020. “Il ruolo delle istituzioni nella realizzazione del progetto è motivo di orgoglio per tutti i mozambicani”, ha affermato Nyusi durante la cerimonia, auspicando che le prestazioni dell'economia possano migliorare con la scoperta di gas e petrolio e che l'ingresso tardivo nel settore dell'esplorazione degli idrocarburi possa essere una risorsa preziosa “per imparare dagli altri e contribuire alla crescita economica e allo sviluppo del paese”. Il progetto Gas Gnl Rovuma è sponsorizzato da ExxonMobil, Eni e Cnpc e avrà una capacità di 15,2 milioni di tonnellate di gas all'anno a partire dal 2023. Il progetto, finalizzato alla produzione, la liquefazione e la vendita di gas naturale da tre serbatoi situati nella zona nord della costa settentrionale del Mozambico, avrà un costo compreso compreso tra i 27 e i 33 miliardi di dollari e sarà il più grande mai realizzato in Africa. Una volta in funzione, il progetto dovrebbe arrivare a produrre fino a 17 mila tonnellate di gas di petrolio liquefatto (Gpl) all'anno. (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..