RUANDA
 
Ruanda: “immigrato illegale”, espulso dal paese predicatore statunitense Gregg Schoof
 
 
Kigali, 08 ott 11:06 - (Agenzia Nova) - Il governo del Ruanda ha disposto l’espulsione del predicatore statunitense Gregg Schoof dopo averlo dichiarato “immigrato illegale”. Il provvedimento, come riporta il quotidiano ruandese “The New Times”, è stato deciso dopo che il pastore è stato arrestato ieri con l’accusa di aver disturbato l'ordine pubblico, come confermato dal portavoce della polizia nazionale del Ruanda, John Bosco Kabera. Schoof, secondo quanto stabilito dalla Direzione generale per l'immigrazione e l'emigrazione del Ruanda (Dgie), è accusato non solo di aver violato le leggi ruandesi, ma anche le condizioni del soggiorno temporaneo dopo che la sua richiesta di rinnovo del permesso di lavoro era stata respinta. Schoof è proprietario dell’emittente radiofonica “Amazing Grace”, la cui licenza era stata ritirata nell’aprile scorso dall'Autorità di regolamentazione delle comunicazioni (Rura) su raccomandazione della Commissione ruandese per i media, dopo che Schoof non aveva rispettato le sanzioni comminategli in seguito ad un controverso sermone in cui denigrava le donne definendole “malvagie”. L’episodio aveva sollevato aspre polemiche nel paese ed era stato duramente condannato dalle organizzazioni per i diritti umani, tra cui diverse associazioni che promuovono l'emancipazione delle donne. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..