DIFESA
 
Difesa: Ad Dassault e Airbus Defence, progetto Scaf potrebbe subire “turbolenze”
 
 
Berlino, 07 ott 20:20 - (Agenzia Nova) - Nello sviluppo del Sistema di combattimento aereo del futuro (Scaf), il nuovo dispositivo per la guerra aerea di cui si dovrebbe dotare l'Ue sulla base di un progetto congiunto di Germania e Francia cui aderisce la Spagna, “non si deve perdere tempo”. Altrimenti, l'iniziativa rischia di subire delle “turbolenze”. È quanto si legge sul quotidiano tedesco “Handelsblatt”, che in questo modo commenta un comunicato congiunto pubblicato oggi dagli amministratori delegati dell'azienda francese Dassault e di Airbus Defence, parte del consorzio europeo Airbus, rispettivamente Eric Trappier e Dirk Hoke. I due dirigenti aggiungono: “Se l'Europa non avanza rapidamente, sarà impossibile mantenere le capacità di sviluppo e produzione necessarie per un'industria della difesa sovrana”. Secondo Trappier e Hoke, lo sviluppo dello Scaf, che integra arei da caccia, droni, satelliti e stazioni di controllo, “manca di velocità”. Dopo la firma dell'accordo per la realizzazione del sistema tra Germania, Francia e Spagna a giugno scorso, “ora devono partire gli ordini tecnici concreti per lo sviluppo di un dimostratore e i fondi necessari”, sostengono Trappier e Hoke, secondo cui “ora è necessario che lo Scaf proceda in maniera concreta”. Pertanto, la prossima riunione congiunta dei governi di Germania e Francia, prevista a Tolosa il 16 ottobre prossimo “deve inaugurare la fase dei dimostratori” per lo Scaf. Inoltre, gli Stati parte del progetto “devono impegnarsi in un piano di finanziamento credibile, che assicuri il carattere duraturo e coerente di questo programma europeo di sviluppo”. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..