Esteri
Mostra l'articolo per intero...
 
I fatti del giorno - Nord Africa (3)
 
 
Roma, 07 ott 17:00 - (Agenzia Nova) - Algeria: le banche riprendono le riunioni sui prestiti dopo sei mesi di stop - I comitati di studio dei prestiti delle banche nazionali dell’Algeria hanno ripreso a riunirsi questa settimana, dopo una pausa di sei mesi, a causa delle proteste popolari in corso dal 22 febbraio. Gli incontri esamineranno piccoli prestiti destinati ai giovani tramite specifici meccanismi di sostegno. Sono esclusi, per ora, i grandi investimenti. I comitati si riuniranno solo una volta al mese, mentre prima dell'inizio delle dimostrazioni si tenevano riunioni due o tre volte alla settimana, a seconda delle dimensioni dei progetti in esame. E’ stato il ministro delle Finanze, Mohamed Loukel, a incaricare le istituzioni bancarie pubbliche di riprendere le riunioni dopo un congelamento di sei mesi. I prestiti superiori ai 10 milioni di dinari (76 mila euro) dovrebbero essere congelati fino a dopo le elezioni presidenziali previste per il 12 dicembre. Le proteste non hanno intaccato invece l'erogazione di prestiti in settori chiave come l'agricoltura e gli idrocarburi. (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..