SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: l'Egitto annuncia che i colloqui sulla Diga della rinascita sono “a un punto morto”
 
 
Il Cairo, 07 ott 17:15 - (Agenzia Nova) - Dopo quattro anni di colloqui diretti sulla Grande diga della rinascita (Gerd), il governo egiziano ha annunciato che le trattative con la controparte etiope sono giunte a un punto morto. "I colloqui sono in fase di stallo perché la controparte etiope rifiuta tutte le proposte che tengono conto degli interessi idrici dell'Egitto ed evitano di causare gravi danni al Paese", ha dichiarato Mohamed al Sebaai, portavoce del ministero dell'Irrigazione egiziano. "L'Etiopia ha presentato una proposta che rappresenta un passo indietro su tutti i principi precedentemente concordati che regolano il processo riempimento del bacino idrico e il funzionamento della diga; una proposta che non include nemmeno un limite minimo per il drenaggio annuale delle acque", ha indicato al Sabaai. "La proposta etiope non tiene conto delle siccità che potrebbero avvenire con sempre maggiore frequenza in futuro", ha proseguito il portavoce. L'Egitto sta spingendo per ottenere un periodo di riempimento della diga di 5 anni anziché 3 anni proposti dall'Etiopia, cosa che influenzerebbe fortemente la quota dell'Egitto nell'acqua del Nilo. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..