SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Libia, Noc, uso del petrolio libico per il conflitto è “crimine di guerra”
 
 
Tripoli, 07 ott 14:15 - (Agenzia Nova) - Dura presa di posizione da parte della National Oil Corporation (Noc), la compagnia petrolifera della Libia. In un comunicato, la Noc ha accolto con favore la dichiarazione rilasciata dalla Missione delle Nazioni Unite in Libia (Unsmil) che "ha riconosciuto il controllo della Noc sull'importazione e l'esportazione di petrolio greggio e prodotti petroliferi". La missione delle Nazioni Unite aveva avvertito nelle scorse ore che "i continui sforzi per dividere la National Oil Corporation minacciano le entrate petrolifere del paese e di conseguenza gli interessi di tutti i libici”. Secondo la Noc, il comunicato dell’Unsmil rappresenta "un passo importante per prevenire la partizione della Libia". La compagnia libica ha sottolineato che “il petrolio e le risorse naturali della Libia appartengono al popolo libico e non dovrebbero, in nessun caso, essere sfruttate per il conflitto armato”. L’utilizzo del petrolio libico o delle strutture petrolifere nel conflitto, avverte la Noc, “è una violazione del diritto internazionale umanitario e può essere perseguito come un crimine di guerra". (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..