SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: India-Usa, lanciata Flexible Resources Initiative per l’energia pulita
 
 
Nuova Delhi, 07 ott 14:00 - (Agenzia Nova) - L’India e gli Stati Uniti hanno lanciato una nuova iniziativa per l’energia pulita, nell’ambito della task force bilaterale per i finanziamenti nel settore energetico, con l’obiettivo di promuovere la crescita economica nella regione strategica dell’Indo-Pacifico, in cui la Cina ha intensificato la sua presenza, anche militare. Lo ha annunciato il dipartimento di Stato Usa. L’iniziativa, denominata Flexible Resources Initiative (Fri), è stata presentata in un evento organizzato dai ministeri indiani dell’Energia e dell’Energia nuova e rinnovabile e dalle autorità di vigilanza di settore – la Commissione centrale per la regolamentazione dell’elettricità (Cerc) e il Consiglio per la regolamentazione del petrolio e del gas naturale (Pngrb) – in occasione della visita a Nuova Delhi (dal 30 settembre al 6 ottobre) del vicesegretario di Stato Usa per le Risorse energetiche, Francis R. Fannon, accompagnato da Neil Chatterjee, presidente della Commissione federale per la regolamentazione dell’energia (Ferc). L’India è stata rappresentata dal sottosegretario all’Energia Vivek Kumar Dewangan, dal sottosegretario all’Energia nuova e rinnovabile Anand Kumar, dal presidente della Cerc, Pradeep Kumar Pujari, e dal presidente della Pngrb, Dinesh Kumar Sarraf. La Flexible Resources Initiative si concentrerà sull’individuazione di opportunità di investimento, ad esempio nel campo delle batterie e del gas naturale, sulla promozione degli scambi commerciali e sulla semplificazione del quadro normativo e politico. La Fri è parte di una più ampia iniziativa a guida statunitense, in cui sono coinvolte la Ferc, il dipartimento dell’Energia e l’Agenzia per lo sviluppo internazionale: la Asia Edge (Enhancing Development and Growth through Energy), che punta a far crescere mercati energetici sicuri, diversificati e sostenibili nell’Indo-Pacifico. Secondo l’Agenzia internazionale dell’energia (Aie) il 60 per cento dell’aumento globale della domanda energetica da qui al 2040 dipenderà dall’area indo-pacifica, una prospettiva che apre sfide e opportunità. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..