SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: Erdogan, ritiro forze Usa dal nord del paese “è iniziato”
 
 
Ankara, 07 ott 11:46 - (Agenzia Nova) - Il "ritiro dei militari statunitensi dalla Siria settentrionale è iniziato". Lo ha dichiarato il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, parlando ai giornalisti poco prima della partenza per la Serbia, dove si recherà in visita. "Dopo la nostra conversazione di ieri sera, come ha affermato il presidente degli Stati Uniti (Donald Trump), il ritiro è iniziato", ha dichiarato Erdogan, il quale ha rivelato che si recherà a Washington il prossimo novembre. Questa notte la Casa Bianca ha diffuso un comunicato in cui prende atto dell’operazione turca del nord-est della Siria, l’area che i curdi-siriani a partire dal 2015 hanno liberato dallo Stato islamico assieme ai caccia e alle forze speciali statunitensi. “La Turchia avvierà presto la sua operazione nel Siria settentrionale a lungo pianificata. Le forze armate degli Stati Uniti non supporteranno o saranno coinvolte nell’operazione e gli Stati Uniti, avendo sconfitto il ‘califfato’ territoriale dell’Isis, non saranno più nell’area immediata”, si legge nel comunicato diffuso dopo una conversazione telefonica tra il presidente Trump e l’omologo della Turchia, Recep Tayyip Erdogan. “Il governo degli Stati Uniti – prosegue la Casa Bianca – ha a lungo esercitato pressioni su Francia, Germania e altre nazioni europee, da dove provenivano molti combattenti dell’Isis catturati, per riprenderli indietro, ma non li vogliono e hanno rifiutato”. Sarà la Turchia, adesso, “ad essere responsabile di tutti i combattenti dell’Isis catturati negli ultimi due anni”, aggiunge la nota dell’amministrazione Trump. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..