AGRICOLTURA
Mostra l'articolo per intero...
 
Agricoltura: Condon (Bayer) a "la Repubblica Affari&Finanza", esiste l'agrochimica pulita (2)
 
 
Roma, 07 ott 08:25 - (Agenzia Nova) - E' lui l'uomo che ha condotto lo scorso anno l'integrazione del gruppo di Leverkusen con la multinazionale americana Monsanto, colosso delle biotecnologie e delle sementi, finita sotto accusa per il Roundup, l'erbicida a base di glifosato considerato cancerogeno da recenti sentenze in America. "Non so quanti anni ci vorranno, ma sono sicuro che risolveremo il problema perché non esiste ad oggi nessuna prova scientifica che certifichi che il glifosato sia una sostanza pericolosa. Faremo ricorso in appello", conferma Condon. Al di là del glifosato, Bayer- Monsanto è stata un'operazione da 63 miliardi di dollari portata a termine dopo due anni di trattative estenuanti con le Authority antitrust di tutti i mercati mondiali. Ne è valsa la pena? "Sì perché abbiamo creato un gruppo solido in grado di affrontare le sfide del pianeta integrando tutte le migliori tecnologie disponibili applicate all'agricoltura". "Lo scorso anno - continua - Bayer ha investito 2,3 miliardi di euro nella R&S di Crop Science, più di ogni altra azienda concorrente e si prevede che la cifra supererà i 25 miliardi in totale nei prossimi 10 anni. Prevediamo di crescere il 4 per cento annuo fino al 2022, un punto in più del mercato agrochimico nel suo complesso, perché possiamo contare su un portfolio potenziale di 30 miliardi di euro. Già lo scorso anno l'ebitda della divisione è cresciuta del 22 per cento, stimiamo un +25 per cento nel 2019 e +30 per cento nel 2022. Nel mercato agrochimico, che vale 90 miliardi di euro, Bayer ne detiene oggi circa il 20"». (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..