TUNISIA
 
Tunisia: candidato presidenziale Saied rinuncia alla campagna elettorale “per motivi etici”
 
 
Tunisi, 05 ott 15:47 - (Agenzia Nova) - Il candidato presidenziale tunisino Kais Saied rinuncia a fare campagna elettorale in vista del ballottaggio del 13 ottobre per la poltrona del Palazzo di Cartagine, adducendo “motivazioni etiche”. In un’intervista all’agenzia di stampa ufficiale “Tap”, il costituzionalista tunisino - vincitore del primo turno delle elezioni presidenziali del 15 settembre scorso con 620 mila voti e il 18,4 per cento delle preferenze – spiega che non intende proseguire la campagna elettorale per non creare condizioni sfavorevoli al suo sfidante, il tycoon tunisino Nabil Karoui, in carcere per sospetta frode fiscale dallo scorso agosto. La mossa intende “togliere ogni ambiguità in relazione alla mancanza di pari opportunità tra i due candidati”. Al netto delle decisioni della magistratura, gli osservatori elettorali internazionali hanno più volte sollevato il tema della oggettiva disparità nel fare campagna tra i due contendenti. La Corte d'appello di Tunisi ha respinto il primo ottobre la nuova richiesta di liberazione di Karoui, proprietario dell'emittente televisiva "Nessma", dichiarandosi non competente sul caso. Leader del partito politico di recente costituzione Qalb Tounes (cuore della Tunisia), Karoui era stato arrestato lo scorso 23 agosto nei pressi di un casello autostradale con l'accusa di frode fiscale e riciclaggio di denaro. Nonostante la sua permanenza in carcere, il politico-imprenditore è riuscito ad ottenere al primo turno delle elezioni presidenziali il 15,53 per cento dei voti, giungendo secondo dietro al costituzionalista Saied. (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..