MIGRANTI
 
Migranti: premier greco Mitsotakis a colloquio con ministro Interno tedesco Seehofer
 
 
Atene, 05 ott 10:21 - (Agenzia Nova) - Il premier greco Kyriakos Mitsotakis ha ricevuto ieri sera il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer in visita ad Atene. "Non possiamo sederci e guardare i flussi dei migranti che continuano: dobbiamo trovare un modo per fermare gli arrivi", ha dichiarato Mitsotakis nell'incontro secondo quanto riportato da fonti dell'agenzia di stampa "Ana-Mpa". Il premier greco ha evidenziato che le politiche di Atene sull'immigrazione stanno cambiando rispetto al governo precedente e ha illustrato a Seehofer il piano per il trasferimento di circa 20mila migranti e rifugiati dalle isole elleniche alla Grecia continentale. Mitostakis ha osservato che la questione migratoria sarà centrale nell'agenda del prossimo Consiglio europeo.

"L’aumento degli sbarchi in Grecia riguarda migranti e non rifugiati, come già avvenuto nel 2015", ha detto in precedenza il primo ministro greco Mitsotakis, intervenuto in parlamento. Il premier ha spiegato che la maggior parte delle persone che arrivano in Grecia sono migranti economici e non rifugiati. “Solo il 2 percento sono siriani”, ha detto Mitsotakis. Il capo di governo ha così risposto ad una interpellanza del leader del Movimento MeRA25, Yanis Varoufakis, sulla situazione nel campo di Moria nell’isola di Lesbo. Varoufakis ha chiesto al premier di informare il Parlamento se intende chiudere il campo di Moria e se "abolirà le frontiere interne che privano i migranti del diritto alla libera circolazione all'interno del paese". Inoltre, Mitsotakis ha affermato che la Grecia prevede di richiedere sanzioni agli Stati membri dell'Ue che rifiutano le quote di rifugiati.

Il governo di Atene ha stabilito che il ministero dell’Interno greco sosterrà i comuni e le regioni coinvolte nella gestione dei flussi migratori nel diminuire il sovraffollamento dei centri di accoglienza nelle isole dell’Egeo e nel trovare nuove sistemazioni per i migranti. La decisione è stata presa nel corso di un incontro a cui hanno partecipato il ministro per la Protezione dei cittadini Michalis Chrysochoidis, dell’Internp Takis Theodorikakos e il ministro di Stato George Gerapetritis, nonché i segretari generali per la politica migratoria Patroklos Georgiadis e per gli alloggi Manos Logothetis. È stato inoltre deciso che Logothetis sarà il collegamento delle pubbliche relazioni del governo per la questione migratoria. (Gra)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..