CIPRO
Mostra l'articolo per intero...
 
Cipro: ministero Esteri greco, nuove perforazioni Ankara contro “ogni senso di legalità”
 
 
Nicosia, 04 ott 17:21 - (Agenzia Nova) - Il ministero degli Esteri greco ha criticato la Turchia per la sua intenzione di condurre nuove perforazioni nella Zona economica esclusiva di Cipro (Zee). Secondo il ministero, il piano di Ankara contraddice “ogni senso di legalità”, minando la stabilità nella regione e allontana il paese dalla prospettiva di adesione europea. "L'intenzione della Turchia di effettuare nuove trivellazioni all'interno della Zee di Cipro fa seguito a una serie di violazioni contro la sovranità e i diritti sovrani della Repubblica di Cipro, del diritto internazionale e dell'acquis europeo", si afferma nella dichiarazione del ministero. In particolare, sottolinea la diplomazia greca, "la perforazione all'interno di una regione marina che non è solo all'interno della Zee della Repubblica di Cipro e della piattaforma continentale, ma è anche delineata e concessa in licenza alle società europee, contraddice pienamente ogni senso di legalità, ignorando gli appelli dell'Ue e della comunità internazionale per rispetto dei diritti della Repubblica di Cipro e riduzione della tensione". “Azioni come queste – prosegue il ministero - non contribuiscono all'assoluta necessità di stabilità e sicurezza nella regione del Mediterraneo orientale. Al contrario, minano ogni sforzo per stabilire la pace e la cooperazione nella regione". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..