MIGRANTI
Mostra l'articolo per intero...
 
Migranti: Di Maio presenta decreto rimpatri, accordi con 13 paesi per riduzione tempi a 4 mesi (2)
 
 
Roma, 04 ott 15:13 - (Agenzia Nova) - Il meccanismo si basa, nel caso di richieste d’asilo da parte di migranti provenienti da uno di questi 13 paesi, su “un’inversione dell’onere della prova” per la concessione della protezione internazionale: verranno rifiutate le richieste che arriveranno dai migranti provenienti dai paesi ritenuti sicuri dall'Italia, a meno che il singolo richiedente non riesca a dimostrare che la sua situazione è tale da fare sì che un ritorno in patria metta a rischio la sua sicurezza. Si tratta di una lista “che può essere allargata", ha assicurato Di Maio, precisando che si tratta di un “primo passo” e che bisogna continuare a lavorare per la stabilizzazione di altri paesi, su tutti la Libia. Nella visione del ministro degli Esteri e leader del Movimento 5 Stelle, la redistribuzione dei migranti non è la soluzione ed un altro passo fondamentale è quello di fermare le partenze. In quest’ottica, ha osservato Di Maio, la cooperazione allo sviluppo rappresenta una “leva per fare sì che da questi paesi non si parta più”. A modo di vedere del titolare della Farnesina, infatti, per fermare le partenze servono politiche di cooperazione allo sviluppo e "va inviato un messaggio" sul fatto che esiste un sistema di rimpatri efficace. (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..