SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: direttore Enel Russia a "Nova", vendita centrale Reftinskaya parte strategia decarbonizzazione
 
 
Mosca, 04 ott 14:00 - (Agenzia Nova) - La Russia ha per tradizione un'industria del carbone intrecciata con il tessuto produttivo del paese e la vendita della centrale termo-elettrica di Reftinskaya esprime la strategia del gruppo Enel impegnato nella radicale decarbonizzazione. Lo ha dichiarato ad “Agenzia Nova” il direttore generale di Enel Russia, Carlo Palasciano Villamagna, a margine della Settimana russa dell'energia in corso a Mosca. "E' la strategia del gruppo Enel, quella di concentrarsi sulle nuove tecnologie, energie rinnovabili, sulle reti e sull'efficienza delle centrali a gas. Uscire dal 'coal', significa decarbonizzazione. Siamo ‘compliant’ con gli obiettivi, non solo del gruppo, ma anche quelli auspicati a tutti i livelli dalle organizzazioni internazionali, come l'Onu. È importante che questo passo sia stato fatto qui in Russia. Perché simbolicamente, in qualche modo, testimonia l'intenzione di volerlo raggiungere ovunque", ha dichiarato. Il direttore generale di Enel Russia ha sottolineato l'importanza di un passo compiuto in un paese fortemente legato alle fonti tradizionali di energia, ed all'indotto che ne deriva. "La Russia ha una sua specificità, dove l'industria del carbone è importante perché a sua volta contempla il settore estrattivo", ha dichiarato. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..