Esteri
Mostra l'articolo per intero...
 
I fatti del giorno - Balcani
 
 
Roma, 04 ott 12:00 - (Agenzia Nova) - Cipro: Nicosia condanna invio nuova nave turca in Zee, “violazione nostra sovranità” - Cipro ha condannato l’invio da parte della Turchia di una nave da perforazione Yavuz in un'area dell’offshore cipriota in cui sono state concesse delle licenze per l'esplorazione di idrocarburi. La stampa cipriota rileva che l’unità navale si troverebbe nei pressi del blocco 7 della Zona economica esclusiva (Zee), dove le autorità nazionali hanno concesse delle licenze per attività esplorative alla compagnia energetica italiana Eni e alla francese Total. Secondo il governo di Nicosia si tratta di una "grave escalation" delle continue violazioni della sovranità cipriota condotte da Ankara. La presidenza cipriota, in una dichiarazione, ha accusato la Turchia di "tattiche di bullismo di un'era ormai lontana" invitando Ankara a ritirare la nave dalla zona. "Questa nuova provocazione è un esempio della sfida della Turchia contro l'Unione europea e i ripetuti appelli della comunità internazionale a cessare le sue attività illegali", si legge nella dichiarazione della presidenza di Nicosia in cui si esorta il vicino turco a rispettare i diritti sovrani della Repubblica di Cipro a sfruttare le sue risorse naturali. "È l'ennesima prova del comportamento assolutamente provocatorio e aggressivo di Ankara, che ha scelto di allontanarsi rapidamente e irreversibilmente dalla legalità internazionale, mettendo così a rischio la sicurezza e la stabilità nel Mediterraneo orientale", aggiunge la presidenza. (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..