FINESTRA SUL MONDO
 
Finestra sul mondo: Usa-Cina, Trump chiederà all’omologo Xi di indagare i Biden
 
 
New York, 04 ott 11:03 - (Agenzia Nova) - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, appare deciso ad affrontare a testa bassa i Democratici alla Camera, che hanno avviato una procedura d’impeachment a suo carico per una conversazione telefonica con l’omologo dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, in merito ai presunti affari illeciti dell’ex vicepresidente Joe Biden e del figlio in quel paese. Lungi dal cedere alla linea dei suoi avversari politici, che lo accusano di aver abusato del suo ufficio per danneggiare un potenziale avversario alle elezioni presidenziali del 2020, Trump ha segnalato ieri di voler sollecitare indagini sulla presunta corruzione e abuso d’ufficio di Biden nelle relazioni con un altro paese, la Cina. Interrogato dai giornalisti in merito alla conversazione dello scorso luglio con l’omologo ucraino, Trumo ha infatti affermato di voler chiedere all’omologo cinese, Xi Jinping, una revisione degli affari di Biden in Cina. Kiev, ha detto Trump ieri, “dovrebbe intraprendere una vasta indagine a carico dei Biden. E per la cronaca, altrettanto dovrebbe fare la Cina, perché quanto è accaduto in Cina è uguale o peggiore” di quanto accaduto in Ucraina, ha affermato l’inquilino della Casa Bianca, riferendosi al posto nel consiglio di amministrazione in una azienda energetica di Stato ucraina dopo la crisi del 2014, e il successivo ruolo dell’ex vicepresidente Usa nella rimozione del procuratore ucraino che indagava proprio su tale nomina. Poche ore dopo le dichiarazioni di Trump, l'emittente televisiva Cnn ha diffuso indiscrezioni secondo cui il presidente Usa ha già discusso la questione con l'omologo cinese Xi durante una conversazione telefonica lo scorso giugno. (Sit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..