IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: ambasciata d’Italia esprime “profonda preoccupazione” per violenza proteste (3)
 
 
Baghdad, 04 ott 10:36 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro iracheno, Adel Abdul Mahdi, ha chiesto al parlamento di attuare un rimpasto ministeriale, lontano dalle quote politiche, dopo tre giorni di proteste in diverse parti del paese. Nel corso di un discorso televisivo trasmesso ieri sera, Abdul Mahdi ha sottolineato che non vi sono “soluzioni magiche” ai problemi di governance del paese. Inoltre, il capo dell’esecutivo ha invitato il parlamento ad approvare una legge che garantisca un’entrata minima agli indigenti. Dallo scorso primo ottobre, in diverse parti del paese sono scoppiate proteste contro la corruzione. Le richieste della popolazione per sconfiggere la corruzione sono corrette, ma il governo deve essere aiutato nello svolgimento delle sue funzioni. Infine, il capo dell’esecutivo iracheno ha sottolineato la necessità di ripristinare la calma in tutte le città dell’Iraq. Nel tentativo di sedare le proteste, il presidente del parlamento, Mohamed al Halbusi, ha convocato una delegazione dei manifestanti a partecipare sabato, 5 ottobre, alla sessione della Camera dei rappresentanti per ascoltare e soddisfare le loro richieste. Secondo quanto riferiscono i media internazionali, oggi, quarto giorno delle proteste, la polizia ha sparato con proiettili veri contro i manifestanti. (segue) (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..