ECONOMIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Economia: Ferro (Ice) al "Corriere della Sera", l'export resta un motore
 
 
Roma, 04 ott 08:43 - (Agenzia Nova) - "In Italia c'è una forte cultura tra imprese e territorio. Quello che ho visto all'Assemblea di Assolombarda è un'azione complessiva di sistema in cui pubblico e privato vanno insieme e di cui il supporto all'export fa parte. La strada è quella di uno sforzo comune a far crescere le nostre imprese attraverso innovazione, investimenti ed export". Lo ha detto, in una intervista al "Corriere della Sera" Carlo Ferro, presidente dell'Ice, l'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, che ieri era all'Assemblea di Assolombarda ma contemporaneamente prestava attenzione alle notizie che arrivavano dall'altra sponda dell'Oceano, dove il Dipartimento del Commercio Usa ha comunicato la lista dei possibili beni europei soggetti a dazi del 25 per cento (del 10 per cento per gli aerei commerciali). C'è un'emergenza? "Aspettiamo di vedere la lista definitiva. Di sicuro ci sono settori, come l'agroalimentare, duramente colpiti. C'è il rischio di una tempesta a ciel sereno. Il nostro export sta vivendo un momento di crescita. Secondo i dati Istat, nei primi 7 mesi dell'anno le esportazioni nel complesso sono aumentate del 3,2 per cento e verso gli Stati Uniti del 9 per cento. L'imposizione di nuovi dazi sui nostri prodotti, che rientrano nelle categorie di consumi medi, rischiano di produrre un extra costo che li renderà non competitivi". (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..