ALGERIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Algeria: un terrorista “si arrende” ai militari nel sud del paese (3)
 
 
Algeri, 02 ott 15:33 - (Agenzia Nova) - Secondo il ministero dell’Interno algerino, il terrorismo nella regione del Sahel ha perso efficacia dopo una consistente riduzione del proprio territorio. La maggior parte dei gruppi attivi in Algeria fanno capo a Abdelhamid Abu Zeid, il cui vero nome è Mohammed Ghdiri, leader di Al Qaeda nel Maghreb islamico (Aqim) originario di Debdeb, nel dipartimento di Illizi, al confine con la Libia. Abu Zeid è riuscito a fuggire dal territorio algerino dopo che le operazioni dell’esercito ne hanno ridotto notevolmente lo spazio di manovra, smantellando reti di supporto e cellule dormienti. Si ritiene che Abu Zeid abbia preso parte al rapimento di 32 turisti europei nel 2003 e a numerosi altri attacchi in Algeria. Le attività del leader di Aqim si sono spostate in Mali e il suo gruppo è confluito all'interno di un'organizzazione terroristica chiamata Movimento per l'unità e la Jihad nell’Africa occidentale" (Muhao), il che spiega la concentrazione delle catture a Tamanrasset. Negli ultimi anni, il gruppo terroristico ha visto diminuire il numero dei suoi effettivi: oltre 250 persone, infatti, si sono arrese alle autorità militari, in particolare nel sesto distretto militare di Tamanrasset. Le operazioni hanno portato al sequestro, tra l'altro, di un vero e proprio arsenale di guerra nel sud del paese. (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..